CARAGARTHOS: La Pietra di Thol Dhruwid

buy-amazon

Caragarthos

Illustrazione di Vincenzo Cortese

«Crescilo come un uomo del Dhunbaras, lo terrà lontano dalla dorsale» continuò, carezzando il volto rubicondo del piccolo. «Bada però!» il druido si erse in tutta la sua considerevole altezza. «Prima o poi, coloro che te l’hanno affidato lo reclameranno e tu non potrai opporti»

Amanti del fantasy è arrivato Caragarthos! Cos’è? L’ultima “fatica” dello scrittore Vincenzo Cortese che si è lasciato ispirare dalla mitologia celtica e dalle leggende etrusche!

L’autore, dopo aver pubblicato le sue precedenti opere con varie case editrici, ha scelto di percorrere la strada dell’auto-pubblicazione e dell’auto-promozione. Cortese si è anche dedicato a creare le illustrazioni che accompagnano la lettura del libro nonché la copertina, con un risultato eccellente.

La trama

L’antica casta dei druidi è minacciata da un nuovo ordine religioso. Alla persecuzione sfuggono solo i druidi Caraghartos che hanno scelto di seguire l’antica via e sottrarsi alla mondanità. Presto, però, le attenzioni dei loro delatori si accentrano proprio su questi. La storia ruota attorno alle vicende di un cacciatore, Arafhos, il quale, dietro consiglio del druido Meilyr, parte a caccia di un cervo. La battuta è estenuante e, nonostante fosse riuscito a colpire l’animale, questo lo trascina in un lungo inseguimento fino ai confini del Dhunbaras, quasi a ridosso della Marca, il regno retto dall’usurpatore Lirneus. Arafhos è reduce da un doloroso passato che lo ha privato della sua sposa, Grainne, uccisa da un servo dell’usurpatore quando aspettava il loro primo bambino. Stremato, il cacciatore decide di fermarsi per riposare. S’addormenta all’ombra di un salice ma viene bruscamente svegliato…

L’autore

Vincenzo Cortese nasce a Napoli nel 1972 e svolge la professione di medico veterinario. Scrive e illustra i suoi romanzi e racconti, talvolta prestando la matita anche a quelli di altri autori. Nel 2006 pubblica, per Belvedere Editore, il racconto Lo specchio di Gerberius, all’interno della raccolta La penna oltre il camice e nel 2008, per Giraldi editore, pubblica il suo primo romanzo, Anuir, un fantasy mediterraneo. Il 2013 è l’anno del genere storico di cui fa parte Corsa a Levante (Edizioni il Ciliegio) un romanzo ispirato al genere “salgariano” e ambientato in un Mediterraneo del XV secolo. Caragarthos è il suo ultimo romanzo.

Dove potete incontrarlo? A Napoli e provincia in sella alla sua bicicletta! Oppure potete scambiare qualche parola su Facebook cercando il gruppo “Caragarthos”.

 Il booktrailer

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail